BIOGRAFIA / IT

Direttore d’orchestra, si diploma con il massimo dei voti in “violino” , “musica corale e direzione di coro” e “direzione d’orchestra” presso il conservatorio di musica “L.Refice” di Frosinone. Diplomandosi in Violino con la Prof.ssa I. Mastropierro, frequenta successivamente  “Corsi di alto perfezionamento musicale” di violino presso la “Fondazione Romano Romanini” di Brescia con la M° Dora Schwartzberg e presso “l’ArsAcademy” di Roma con il M° M.Fiorentini. Vincitore dei concorsi per violino solista A.GI.MUS., “V.Mancini” istituito dal Rotary club di Frosinone, “Premio Musica 2001” di Roma, “V concorso Nazionale Hyperion”. Ha collaborato con i “Filarmonici di Roma” diretti dal violinista M° Uto Ughi esibendosi con quest’ ultimo in prestigiosi teatri in Italia e all’ estero. Si diploma da privatista in “musica corale e direzione di coro” e in “direzione d’ orchestra” sotto la guida del M° Dario Lucantoni, frequentando successivamente corsi per maestri sostituti presso l’associazione “F.Fenaroli” di Lanciano (CH) con il M° D.Lucantoni e presso l’Accademia Musicale Chigiana di Siena con il M° G.Gelmetti. Nel luglio 2015 partecipa alla masterclass del M° R. Muti, sul Flastaff di G. Verdi, presso la “Riccardo Muti Italian Opera Academy”.
Ha frequentato diversi corsi per la direzione di coro con i Maestri B.Zagni, ,G.Kirschener, W.Marzilli e ancora i “Corsi per direttori di coro nell’ accademia Europea” organizzati dalla Fe.ni.ar.co con il M° G.Graden.

Ha vinto numerosi premi con la “Corale S.Silvestro Papa” nei concorsi nazionali tra cui Vasto(CH) e Rieti; il premio “S.Tommaso d’Aquino” e nel 2006 il premio come “Miglior direttore di coro FE.NI.A.R.CO.”
Nel 2006 e 2007 vince il “Premio IBM miglior direttore d’orchestra” presidente giuria M° Lior Shambadal a San Gemini (Tr).
Nel maggio 2013 gli è stato conferito il premio “Semiha Berksoy” come miglior direttore d’orchestra d’opera in Turchia della stagione lirica 2012/2013.

Dal gennaio 2006 al 2008 è stato primo direttore del coro del Teatro di Stato di Ankara dirigendo orchestra, coro e solisti nei concerti sinfonici nella stagione del suddetto Teatro. Nella stagione artisitca 2008/2009 è altresì direttore ospite del “Coro Polifonico di Stato della Turchia” curando l’attività artistica dell’intera stagione dello stesso.
Firma nel 2008 il contratto da direttore d’orchestra nel Teatro dell’Opera di Ankara, e viene nominato nel settembre 2013 Direttore Musicale Generale della suddetta istituzione operistica . Svolge un’intensa attività artistica dalla stagione 2007 ad oggi presso il teatro di Ankara e nei teatri d’opera di Istanbul, Izmir, Antalya.
Gli vengono affidate le produzioni del “Don Pasquale”, “L’Elisir d’Amore”, “Convenienze ed inconvenienze teatrali” e “Rita” di G.Donizetti; “ I Puritani” (V.Bellini); “Il Segreto di Susanna” di Wolf-Ferrari; “Così fan tutte” di W.A.Mozart; “Manon Lescaut”, “Tosca”, “Turandot”, “La Bohème” di G.Puccini; “Tamerlano” di G.F. Haendel; IX Sinfonia di L.van Beethoven; G.Bizet “Carmen”; “La Cambiale di Matrimonio”, “Maometto II”, “Il Barbiere di Siviglia”, “La Cenerentola”, “Signor Bruschino” di G.Rossini; “Macbeth”, “ La Traviata”, “Attila”, “Rigoletto” e “Aida” di G.Verdi.

Nel Luglio 2011 è stato invitato dall’Opera di Stato di Istanbul per dirigere la serata di apertura del “II Festival Internazionale d’Opera di Istanbul”, dirigendo il Maometto II di G. Rossini.
Nel 2013 e 2014 dirige il “Rigoletto” e l’ “Attila” di G.Verdi al “ Festival Internazionale d’Opera e di Balletto di Aspendos” con l’opera di Stato di Ankara.

Nel 2016 ha diretto la “Tosca” al “Festival di Opera di Taormina”, presso l’antico anfiteatro greco dell’omonima città. Ha riscosso notevole successo di pubblico e di critica tra le quali il “Bellininews” che ha scritto: “Il Maestro Alessandro Cedrone ha saputo dare alla struggente partitura una lettura rifinita e curata, staccando dei tempi esatti, determinato il suo gesto, contenute le sonorità mai sovrastanti le parti vocali”.
Nel novembre 2017 ha diretto ” Il Barbiere di Siviglia” presso il “Teatro Sociale” di Rovigo, produzione di apertura della stagione artistica 2017/2018 dello stesso teatro.

Al repertorio operistico affianca il repertorio sinfonico ottenendo successo di pubblico e critica, collaborando con istituzioni sinfoniche quali: “The Great Toronto Symphony Orchestra”, “Orchestra Sinfonica di Stato di Bursa”, “Orchestra Regionale Filarmonia Veneta”, “Orchestra Sinfonica Presidenziale di Ankara”, “Orchestra Sinfonica di Stato di Adana” e “Orchestra di stato di Izmir”,” Budapest Strings”.

Share: